E’ una medicina naturale che utilizza le  piante (phytos) a scopo terapeutico. E’ la più antica terapia conosciuta, fin dall’inizio dei secoli l’uomo ha cercato nella natura i rimedi ai propri mali. La fitoterapia moderna si avvale dell’uso tradizionale delle erbe e di metodi scientifici moderni che ne avvallano l’efficacia.
In una pianta sono presenti numerosi principi attivi  (flavonoidi, tannini, alcaloidi, saponine…) in un insieme armonico chiamato fitocomplesso.

Rispetto al singolo principio attivo il “fitocomplesso” esercita un azione modulata sull’organismo. I suoi principi attivi  sono costituiti da un insieme sinergico che possiede un’attività terapeutica più “dolce”, diminuendone i possibili effetti tossici il fitocomplesso ottiene gli stessi risultati  dei singoli principi attivi con meno effetti collaterali.

Molti dei farmaci di sintesi derivano da una matrice naturale ma attenzione perché non tutto ciò che è naturale è sicuro, i più potenti farmaci e veleni sono naturali; basti pensare a farmaci anticoagulanti come il Warfarin (meglio conosciuto col nome commerciale di Coumadin), ad antibiotici come la pennicillina, a farmaci per il cuore come la Digossina; o a potenti veleni come la cicuta o la stricnina.

I prodotti fitoterapici possono essere utilizzati in varie forme:

  • erbe essiccate con cui prepariamo numerose tisane : malva, camomilla, tisane drenanti, lassative, digestive, rilassanti, per favorire l’allattamento, per la cistite….
  • estratti secchi in capsule o compresse: es. Serenoa Repens, Valeriana, Passiflora, Rodiola Rosea, capsule lassative, carbone vegetale, finocchio….
  • tinture madri ( TM )vegetali omeopatiche ( sono preparati liquidi derivati dall’azione dissolvente di un veicolo alcolico su una droga vegetale fresca): es. Calendula, Biancospino , Echinacea , Pilosella , Tarassaco …
  • macerati glicerinati ( MG )di gemme fresche (si ottengono dall’azione dissolvente della glicerina sulle gemme fresche o giovani germogli): es. Tilia , Ribes Nigrum , Rosa Canina , Ficus Carica ….
  • oli essenziali: le essenze sono costituite da miscele complesse di sostanze organiche estratte per distillazione dai tessuti di varie specie di piante. Possiedono un aroma caratteristico, sono lipofile e sono altamente concentrate e potenti.

Il farmacista può consigliarvi al meglio su quale rimedio fitoterapico adottare e mostrarvi le doti terapeutiche di ciascuna pianta, ricordandovi comunque che naturale non significa privo di effetti collaterali…quindi attenzione! Rivolgetevi sempre al farmacista soprattutto se state usando altri farmaci, alcune piante potrebbero interferire con la cura che state facendo, vietato anche il fai da te alcune piante devono essere ben conosciute, attenti anche dove le acquistate, i controlli sanitari sono importanti per controllare che le piante siano prive di muffe, batteri ma anche antiparassitari o radioattività. La farmacia in questo offre il massimo delle garanzie di sicurezza.