Primavera…tempo di allergie!

Anche se finora a chi è allergico è andata piuttosto bene data la grande quantità di freddo e pioggia che quest’anno hanno ritardato la fioritura di molte piante siamo ormai in primavera inoltrata e ormai da un po’ di giorni la quantità di pollini nell’aria sta progressivamente aumentando…e allora eccoli: starnuti, bruciori e prurito agli occhi, lacrimazione, naso che cola, tosse…sono arrivati in modo improvviso e intenso!

Che fare?

La maggior parte delle persone per attenuare questi sintomi ricorre ai farmaci antistaminici o cortisonici della medicina ufficiale che tuttavia per quanto siano molto utili non sono privi di effetti collaterali e in alcuni casi possono dare fastidio o non essere sufficienti per controllare i sintomi.

E’ possibile affiancare alle terapie convenzionali valide terapie alternative che possono migliorare l’uso dei farmaci di sintesi e anche ridurne l’utilizzo.

Sono disponibili colliri naturali a base di camomilla e eufrasia, spray nasali con Luffa o istamina, sintomatici in granuli, prodotti desensibilizzanti che riducono l’ipereattività dell’organismo nei confronti dei pollini in granuli e in gocce, prodotti similcortisonici (es. Ribes Nigrum) che possono essere usati come prevenzione e come curativi…il farmacista può consigliarti il prodotto più utile per farti star meglio…

Primavera…tempo di benessere!